AVELLINO 24 GIUGNO 2016: Marcia per i diritti, il salario e la dignità

Piazza Macello, ore 18,30

Roma -

Il lavoro deve essere retribuito dignitosamente, i contratti di lavoro vanno rispettati, i contributi previdenziali regolarmente versati e a chi lavora deve essere riconosciuto quello che gli spetta. Ma ad Avellino non funziona così anche grazie al ruolo svolto dalla Direzione Territoriale del Lavoro. 

 
Solidarietà ai lavoratori della Capaldo Spa che, organizzati dalla USB, da mesi stanno lottando per il ripristino dei diritti minimi contrattuali e normativi. Diritti che nel corso degli anni sono stati calpestati con l’evasione dei contributi previdenziali e fiscali, intimidendo i lavoratori per costringerli ad accettare contratti che azzerano i diritti pregressi e tentando di mettere una “pietra tombale” su tutte le ingiustizie subite.


In questa vicenda il ruolo del Direttore della DTL di Avellino è stato più volte messo in evidenza da questa O.S.


Ma a tutt’oggi non è bastato l’esposto alla Procura su quelle che la USB ritiene indebite ingerenze in relazione ad accertamenti ispettivi, l’assemblea pubblica svoltasi il 13 maggio  con la partecipazione di lavoratori, cittadini e associazioni nella quale si denunciava, oltre la situazione dei lavoratori della Capaldo Spa, il clima di pesante intimidazione venutosi a creare presso la DTL nei confronti dei nostri delegati sindacali. Delegati sindacali che nel frattempo venivano fatti oggetto di diversi procedimenti disciplinari realizzatisi in altrettante sanzioni.


All’ Amministrazione non è bastato tutto questo per rimuove il Direttore Pingue dall’ incarico presso quell’ Ufficio.


Ad oggi sappiamo che è in atto presso la DTL di Avellino  un’ ispezione  da parte dell’ Amministrazione  guidata dal Direttore Generale della DGAI Dott. Danilo Papa in persona  e che, contemporaneamente, la guida della DTL è stata messa a disposizione per il tramite interpello.


Nel frattempo, però, tutto è rimasto come prima.


Il Direttore Pingue continua a spadroneggiare ignorando, persino, le indicazioni fornite dal Direzione Generale della DGAI in relazione alla collaborazione per un compiuto e corretto svolgimento dell’ ispezione stessa.   

Per questi motivi il Coordinamento Nazionale USB Ministero del Lavoro il 24 giugno ad Avellino sarà a fianco dei lavoratori e dei cittadini che marceranno per  rivendicare i propri diritti calpestati  chiedendo, anche, la rimozione del Direttore della DTL di Avellino.
            
             
                                

USB/P.I. Coordinamento Nazionale Lavoro e P.S.
                                                        

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati