Pubblico Impiego Ministero del Lavoro e Politiche Sociali

DTL AVELLINO ATTESTATI DI MERITO

Roma -

Al Segretario Generale
                                                         Dott. Paolo ONELLI
                                                   Al  Direttore Generale della Direzione Generale PIOB
                                                          Dott.ssa Stefania CRESTI
                                                    Al  Dirigente della Div. III della Direzione Generale PIOB
                                                          Dott.ssa Susanna ZELLER                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                               
Oggetto:  Attestati di merito rilasciati dall’ing. Renato Pingue presso la DTL di Avellino.


Nella seconda metà del mese di settembre    l’ex Direttore della Direzione Territoriale del Lavoro di Avellino ing. Renato Pingue rilasciava ad una parte del personale singolari “attestazioni di merito” nelle quali, oltre agli encomi nei confronti del destinatario, veniva chiaramente sottolineato il pesante conflitto sindacale in atto tra dirigenza e la scrivente O.S. riducendo il tutto a mero tentativo “di destabilizzazione del lavoro” della struttura, per fini “personalistici-utilitaristici”. 

In sostanza l’ing. Renato Pingue utilizzava lo strumento dell’attestato di merito per sminuire la portata di quel conflitto,  le pesantissime pressioni  e il tentativo di ingerenze esercitati nei confronti dei lavoratori e delegati sindacali che si erano permessi, in diverse occasioni, di contestare atti ed atteggiamenti ritenuti lesivi della dignità e dei compiti istituzionali a loro assegnati.

Oltre ciò, tali attestati, rappresenterebbero nelle intenzioni di chi li ha emanati una sorta di “linea di demarcazione”, il preciso confine tra coloro i quali hanno collaborato con le modalità della direzione e chi, invece si è permesso di ricordare e rivendicare corrette relazioni sindacali necessarie per un confronto paritario tra rappresentanti dei lavoratori e controparte.


Questo ennesimo atto, da parte dell’ing. Pingue, è stato dettato dall’ arroganza nella convinzione che la struttura dove opera è da considerarsi “cosa propria” e non certo una casa comune dove tutti hanno pari diritti e pari dignità.
Ancor più grave, a giudizio della scrivente O.S., è che tali “attestati”, sempre su disposizioni dell’ ing. Pingue, siano inseriti nel fascicolo personale “potendo rappresentare utile supporto ad ogni fine istituzionale”, quasi ad intendere che tali documenti possano fare, in un non lontano futuro, la differenza tra chi ne è stato beneficiato e chi no.


Come organizzazione sindacale riteniamo che se, nel corso di questi ultimi anni, la DTL di Avellino ha bene operato il merito debba essere di tutti i lavoratori dell’ ufficio. Il rilascio degli attestati di merito è l’ennesimo tentativo da parte dell’ex direttore di “fare quadrato” intorno ad una situazione personale che vorremmo elegantemente definire imbarazzante, in particolare, a seguito dell’ avviso di garanzia ricevuto per abuso di ufficio proprio in esito alle vicende denunciate dalla scrivente O.S..


Il rilascio di tali attestati, inoltre, contribuisce pesantemente alla divisione del personale all’interno dell’ufficio creando nuovi strascichi alle situazioni di conflitto già preesistenti.


Pertanto riteniamo tali attestati  illegittimi nella forma e nella sostanza.  


Si chiede, quindi, alle SS.VV.  l’immediato ritiro ed annullamento di tali documenti.

 

Roma, 19 ottobre 2016
per la Fed. USB P.I.- Coord. Nazionale Lavoro e P.S.

Claudio SABANI